Chiedi un preventivo

Gli abiti da lavoro: la casacca del cuoco

E’ uno dei capi di lavoro più caratteristico del personale di cucina. Insieme al cappello da cuoco, la casacca identifica da sempre la figura dello chef, che ha fatto della cucina una vera e propria opera d’arte.

La casacca del cuoco è il simbolo del lavoro in cucina; rivisitato e rivisto anche da famosi stilisti ed esperti del settore, con il tempo si è trasformata da indumento a marchio rappresentativo di una professione sempre più apprezzata.

Generalmente è bianca, il colore che più di tutti è simbolo di ordine e di pulizia. Ha come scopo primario quello di proteggere lo chef dal calore proveniente dal piano cottura e dal forno, ma anche dagli schizzi dei liquidi caldi. I bottoni sono estraibili e di stoffa perché resistenti ai lavaggi e, a contatto con le fonti calde, non si usurano o si sciolgono.

Bianca o colorata, maniche corte o lunghe, in cotone o tessuto misto, classica o personalizzata, con bottoni fissi o automatici, la casacca da cuoco è un capo da lavoro pratico ed elegante nello stesso tempo, semplice da lavare e identifica lo chef sia in cucina che durante le uscite in sala. L’evoluzione della casacca del cuoco oggi rappresenta un adeguarsi ai ritmi e al gusto dettato dalla moda.

Negli anni la casacca ha perso lo stile ingombrante del “grembiulone” e si è aperta verso modelli fantasiosi e dalle varianti simpatiche ed estroverse: sono state elaborate linee slim pensate esclusivamente per le donne e delineano la silhouette femminile, oppure casacche colorate ed eccentriche per i cuochi giovanissimi ma con le idee molto chiare.

By |2018-09-24T09:23:56+00:007 Luglio 2017|abiti da lavoro|

About the Author:

Leave A Comment